Incroci sulla speculative – interviste rubate al Salone del Libro (II)

di Erica Casalini.

• Incroci sulla speculative – interviste rubate al Salone del Libro (I)


Avevo un piano, una location e una lista di potenziali vittime, – cioè target, cioè editori da intervistare. L’editoria indipendente italiana risalta folta, dinamica e interessante, in certi casi perfino fiorente. Con la mappa del Lingotto stropicciata in mano, mi rendevo conto di quanto fosse scarsa la presenza al Salone di editori specializzati in speculative fiction. Scarsi di numero, non di qualità, – altrimenti potevamo anche fare a meno di intervistare gente e di sbobinarla in un numero variabile di sedute tra un caffè e l’altro.

Continua a leggere “Incroci sulla speculative – interviste rubate al Salone del Libro (II)”
Annunci

Mutazione e cyberpunk. Immaginazione e tecnologia (Estratto)

Estratto da Mutazione e cyberpunk. Immaginazione e tecnologia di Franco Bifo Berardi (Rogas Edizioni, 2019).


La mutazione deriva in primo luogo dall’alterazione della dimensione macchinica, dallo sviluppo delle tecnologie digitali e dalla proliferazione delle protesi tecnocomunicative nell’universo sociale. Ma deriva anche dalla girandola interculturale, dallo sradicamento che l’omologazione produce nella psicologia collettiva, da quel processo planetario di contaminazione culturale che confonde codici e modi di vita tradizionali in ogni luogo del mondo, e particolarmente nell’Occidente bianco.

Continua a leggere “Mutazione e cyberpunk. Immaginazione e tecnologia (Estratto)”

Natura morta

di Andrea Viscusi.


Forse se il treno non fosse arrivato con quaranta minuti di ritardo e ne avesse accumulati altri venticinque durante il tragitto, per l’assurdo principio per cui un treno in ritardo deve aspettare di far passare tutti gli altri in orario, Dario non avrebbe nemmeno fatto caso alla frutta nella cesta sul tavolo della cucina.

Continua a leggere “Natura morta”

Incroci sulla speculative – interviste rubate al Salone del Libro (I)

di Erica Casalini.


È difficile spiegare l’atmosfera del Salone del Libro a chi non c’è mai stato; i lettori forti non sono molto abituati a girare in mezzo abitato dai loro simili, e passando veloci tra gli stand si sente l’atmosfera pizzicare di entusiasmo come – mi immagino – allo stadio prima di una partita, o durante una manifestazione che non sai se finirà in carica. Un’aria frizzantina, ecco, anche se non sai bene da dove vengano le bollicine.

Continua a leggere “Incroci sulla speculative – interviste rubate al Salone del Libro (I)”

Il libro nero dei brutti (Anteprima)

Estratto in anteprima da Il libro nero dei brutti di Paolo Gamerro (Scatole Parlanti Edizioni).


Rubo cinquanta euro a mio padre, il vecchio è fuori con la badante che gli fa fare il giro dell’isolato. Come Ludo fa fare lo stesso al suo cane. Passo tutto il pomeriggio a guardarmi i polsi e a piangere. Mi faccio le seghe su alcuni porno amatoriali scaricati in rete. Non mangio, guardo fuori dalla finestra il mondo cattivo del quale non voglio più fare parte. Attendo l’ora delle streghe in silenzio, non mi connetto al forum, non parlo con nessuno: aspetto, semplicemente.

Continua a leggere “Il libro nero dei brutti (Anteprima)”

Razza dominante

di Simone Giraudi


Dalle pagine perdute del diario di bordo del conquistador Juan Ponce de León.

2 aprile 1513

Sono passati cinque giorni dall’ultimo aggiornamento.
Ciò che è accaduto continua a occupare i miei pensieri, e credo che continuerà a farlo per sempre. Forse incatenare la follia di cui sono stato spettatore tramite l’inchiostro servirà a liberare questo spettro. Così come, spero, occultare queste stesse pagine nella sabbia.
Un brandello del nostro viaggio rimarrà nascosto attraverso le infinite pieghe della Storia, terribile e dimenticato.

Continua a leggere “Razza dominante”